Sidebar

20
Ven, Set

Il gruppo LEGO sperimenta le istruzioni audio e Braille

News
Tools

Ispirate dall'imprenditore cieco Matthew Shifrin, le nuove istruzioni per la costruzione aiuteranno i bambini con problemi di vista a costruire e imparare giocando con i mattoncini LEGO

Billund, Danimarca, 28 agosto: Quello che è iniziato come un gesto gentile tra amici che vivono appena fuori Boston, negli Stati Uniti, è oggi lanciato come sperimentazione globale dal Gruppo LEGO - usando la tecnologia AI l'iniziativa mira a rendere l'esperienza di gioco LEGO più accessibile per quelli con problemi di vista. Lo chiamiamo: LEGO® Audio & Braille Building Instructions

L'idea viene da Matthew Shifrin, che è nato cieco. Da bambino ha sviluppato una forte passione per il gioco LEGO. Tuttavia, aveva sempre bisogno di assistenza quando si trattava di specifiche istruzioni di costruzione LEGO.

Avevo un amica, Lilya, che mi scriveva tutti i passi della costruzione in modo da poterli caricare in un sistema che mi permettesse di leggere i passi della costruzione su un lettore Braille con le dita. Ha imparato il Braille impegnandosi con me a supportare la mia passione LEGO, quindi ha trascorso innumerevoli ore a tradurre le istruzioni LEGO in Braille”.

Shifrin voleva portare oltre le sue istruzioni personalizzate per creare modelli come il Sydney Opera House Expert LEGO Creator e il London Tower Bridge, l'ultimo dei quali richiedeva oltre 850 pagine. Per la prima volta in assoluto, è stato in grado di costruire set LEGO da solo senza dipendere da qualcun altro che lo guida attraverso le istruzioni.

Questo è estremamente importante per i bambini non vedenti perché non ci sono molte occasioni in cui possiamo dire ‘Guarda mamma e papà! L'ho costruito da solo ... L'ho fatto’“ dice Shifrin. “Per i bambini non vedenti, non abbiamo accesso a ciò a cui sono abituati i bambini vedenti. I mattoncini LEGO ci consentono di conoscere il nostro ambiente, di vedere il mondo. È così importante perché i bambini ciechi vengono lasciati fuori da un sacco di cose sociali, specialmente nelle scuole elementari. Ma la costruzione di LEGO è una delle cose che possiamo fare.”

Quando purtroppo Lilya morì nel 2017, Matthew fu ispirato a onorare la sua memoria assicurando che altri beneficiassero della sua idea di creare istruzioni di costruzione LEGO per coloro che non vedevano o hanno la vista limitata. Tramite un amico del Media Lab del MIT (Massachusetts Institute of Technology) è stato presentato al Creative Play Lab del LEGO Group.

Il team ha portato la sua idea all'Austrian Research Institute for Artificial Intelligence che ha sviluppato un nuovo software di intelligenza artificiale per tradurre i dati LXFML (LEGO Exchange Format Mel Script) dalle istruzioni visive di costruzione digitale a descrizioni testuali per istruzioni in braille e comandi vocali.

La storia di Matthew dimostra il potere del gioco LEGO. Riunisce le persone, aiuta a creare fiducia e stimola la creatività. È stato un onore lavorare con Matthew, la sua passione ed energia sono davvero stimolanti. Ma soprattutto il suo progetto aiuterà i bambini ipovedenti di tutto il mondo a provare la stessa gioia di costruire e l'orgoglio della creazione che provano tutti i nostri fan”, afferma Fenella Blaize Charity, direttore creativo, LEGO Group.

Disponibile in inglese come servizio gratuito per tutti attraverso il sito Web accessibile www.legoaudioinstructions.com, le prime quattro istruzioni disponibili includono un set di LEGO® Classic, LEGO® CITY, LEGO® Friends e LEGO® Movie 2 ™. I consumatori possono scegliere di ascoltare le istruzioni audio utilizzando il loro screen reader o con l'audio fornito dal Gruppo LEGO, oppure in alternativa scegliere di leggere le istruzioni utilizzando un lettore Braille. A seconda del feedback dei consumatori sulle quattro istruzioni sperimentali, che saranno raccolte fino alla fine del 2019, l'intenzione è quella di lanciare più istruzioni Audio e Braille nella prima metà del 2020.

Mentre queste istruzioni mostrano un'innovazione radicale, ci sono ancora molti progressi da fare in termini di ulteriore sviluppo del software AI e automatizzazione del processo. L'ambizione a lungo termine è quella di aggiungere più lingue e supportare tutti i futuri lanci di prodotti, ma soprattutto è garantire un apprendimento divertente e di alta qualità attraverso esperienze di gioco.

La sperimentazione viene lanciata appena quattro mesi dopo l'annuncio dei LEGO Braille Bricks, un'iniziativa volta a sostenere i bambini con problemi di vista per imparare il Braille in modo giocoso e inclusivo. Sviluppato in collaborazione con il gruppo LEGO, entrambi i progetti sono stati finanziati dalla Fondazione LEGO.

“Mentre costruisco un set, riesco a capire meglio come appare un edificio e come è strutturato e costruito. Per i non vedenti i set LEGO fungono da sostituti 3D in miniatura degli edifici della vita reale al posto delle fotografie bidimensionali. I mattoncini LEGO mi permettono di vedere cose impossibili da esplorare al tatto, come gli archi di un palazzo mediorientale o le torri del London Tower Bridge.

Vorrei dare le mie istruzioni alla comunità dei ciechi. Vorrei che ogni cieco fosse in grado di scaricare le istruzioni, acquistare un set, fare in modo che una persona vedente potesse ordinare i pezzi e sentirsi alla pari con un costruttore vedente. Voglio che tutti i non vedenti sentano che è possibile ciò che una volta era impossibile; che ora può costruire un mondo LEGO in miniatura”

Matthew Shifrin

Esplora il lavoro originale di Matthew qui: legofortheblind.com/instructions/, ma tieni presente che queste istruzioni sono consigliate principalmente per i costruttori avanzati.

FATTI:

  • I quattro set inclusi come parte del lancio sperimentake sono:
    • 11001 LEGO® Mattoncini e idee LEGO® Classic
    • 41365 Negozio d'arte di Emma LEGO® Friends
    • 60207 Inseguimento di droni della polizia del cielo di LEGO® City
    • 70821 L'officina 'Build and Fix' di Emmet e Benny LEGO® Movie 2 ™!
  • La fase sperimentale è dal 28 agosto al 31 dicembre
  • Come funziona: il software AI traduce i dati LXFML (LEGO Exchange Format Mel Script) da istruzioni visive a descrizioni testuali per istruzioni in braille e comandi vocali
  • Le istruzioni saranno disponibili in tutti i mercati attraverso www.legoaudioinstructions.com come servizio gratuito per tutti e le nuove istruzioni dovrebbero essere lanciate sullo stesso sito all'inizio del 2020

{gallery}magazine/2019/Bind_instruction/galleria{/gallery}


THE LEGO® MOVIE 2 ™ © & ™, Warner Bros. Entertainment Inc. e The LEGO Group. LEGO, il logo LEGO, DUPLO, Minifigure e Brick and Knob sono marchi e/o copyright del Gruppo LEGO. © 2019 The LEGO Group. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sul gruppo LEGO

La missione del Gruppo LEGO è ispirare e sviluppare i costruttori di domani attraverso il potere del gioco. Il LEGO System in Play, con le sue fondamenta in mattoncini LEGO, consente a bambini e fan di costruire e ricostruire tutto ciò che possono immaginare.

Il gruppo LEGO è stato fondato a Billund, in Danimarca, nel 1932 da Ole Kirk Kristiansen, il cui nome deriva dalle due parole danesi LEg GOdt, che significa "Gioca bene".

Oggi, il Gruppo LEGO rimane un'azienda a conduzione familiare con sede a Billund. Tuttavia, i suoi prodotti sono ora venduti in oltre 140 paesi in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: www.LEGO.com

Informazioni sulla Fondazione LEGO:

La Fondazione LEGO mira a ispirare e sviluppare i costruttori di domani; una missione che condivide con il Gruppo LEGO. La Fondazione LEGO è dedicata alla costruzione di un futuro in cui l'apprendimento attraverso il gioco consente ai bambini di diventare studenti creativi, impegnati e per tutta la vita. Il suo lavoro riguarda la ridefinizione del gioco e la reimmaginazione dell'apprendimento. In collaborazione con leader del pensiero, influencer, educatori e genitori, la Fondazione LEGO mira a equipaggiare, ispirare e attivare i campioni per il gioco. www.LEGOFoundation.com

Informazioni sull'Istituto di ricerca austriaco per l'intelligenza artificiale

L'Istituto austriaco di ricerca per l'intelligenza artificiale (OFAI) è uno dei principali istituti di ricerca senza scopo di lucro a contratto in Europa. Dal 1984 collabora con organizzazioni, aziende, università e istituti di ricerca internazionali e nazionali di quasi 30 paesi. È un istituto di ricerca della Austrian Society for Cybernetics (OSGK), una società scientifica registrata fondata nel 1969. Per risolvere i problemi dei suoi partner, OFAI utilizza metodi come l'apprendimento automatico e il data mining, la tecnologia linguistica e vocale, le reti neurali, intelligenti agenti software e altre tecnologie software, con molti dei metodi sottostanti sviluppati internamente. I servizi spaziano dalla consulenza, dalla ricerca di base e applicata su base contrattuale, al lavoro come partner o prime contractor in progetti scientifici a livello nazionale o europeo, con 35 anni di esperienza in una varietà di settori.